Scorci della Bologna romana al Majestic | Grand Hotel Majestic Già Baglioni - Hotel 5 stelle Lusso
X

BEST RATE GUARANTEED

Arrivo
Notti
Camere Adulti
Bambini età
1-12  
 
Codice Promo

Scorci della Bologna romana al Majestic

Scorci della Bologna romana al Majestic

Stile

Ven, 02/04/2021 - 10:00

Decumano minore di epoca imperiale

Viaggio a Bononia, colonia e poi città romana. Il Grand Hotel Majestic “già Baglioni” è uno dei rari palazzi del centro storico dove, in seguito a campagne archeologiche, sono stati portati alla luce testimonianze dell’antichità romana. Un patrimonio di storia restituito alla città e trasformato in uno spazio per l’arte e la cultura. L’occasione perfetta per scoprire questa piccola chicca? Il prossimo weekend di Pasqua. Il Majestic invita i bolognesi “a palazzo”, proponendo una mini vacanza fatta di benessere: il pranzo tradizionale, il relax nella Health & Wellness, il comfort delle camere e delle suite. 

Sulle tracce dell’antica Bononia

Prima la civiltà villanoviana, poi l’antica Felsina, con gli etruschi, poi l’insediamento dei galli Boi, popolazione celtica dell’età del ferro. Infine arriva l’età romana, con Bononia, la colonia nata nel 189 a.C. Le prime pagine di storia della città affondano in un passato in parte ancora misterioso. La colonia romana viene affidata a 3.000 famiglie, ognuna delle quali si vede assegnare 12 ettari da coltivare. Fin da subito vengono realizzate le strade, infrastrutture del tutto essenziali per l’espansione romana. Sorgono gli edifici principali, un primo teatro, una basilica, il complesso templare. È solo nell’88 a.C che Bononia passa da colonia a municipio, e i suoi abitanti diventano cittadini romani. Sotto Augusto si pavimentano 10 km di strade, si costruiscono le fognature e l’acquedotto che da Sasso Marconi, grazie ad un cunicolo artificiale, porta una parte delle acque del torrente Setta fino in città.
 
Ma come appariva Bononia? Un’ordinata serie di isolati con alcuni edifici in mattoni e selenite, ma soprattutto case in legno: e infatti la città viene gravemente danneggiata da un incendio, nel 53 d.C. Grazie all’interessamento di Nerone Bononia viene ricostruita: per ironia della sorte l’imperatore sarà accusato da più fonti di avere incendiato Roma undici anni dopo. Nel terzo secolo imperversano i barbari, con saccheggi e conquiste: da qui l’idea di costruire una cinta di mura, scoperta un secolo fa, una cerchia di selenite che escludeva però i quartieri poveri. Invano, perché la calata degli Unni di Attila e degli Eruli di Odoacre pone fine all’Impero Romano d’Occidente, ed è la fine anche di Bononia romana. Rimane un interessante patrimonio archeologico

Una storia antichissima custodita nel palazzo

L’hotel si trovava, e si trova ancora, in una posizione privilegiata, vicino alle due arterie principali della Bononia delle origini, il cardo massimo, che passava per le attuali via Galliera e via Val d’Aposa, e il decumano massimo, che correva lungo le strade che oggi sono note come via Rizzoli e via Ugo Bassi, cioè la Via Emilia.
 
Una sorpresa attende chi varca la soglia del Grand Hotel Majestic “già Baglioni”: scendendo al piano inferiore si può ammirare un decumano minore di epoca imperiale. I basoli, di forma poligonale, sono in trachite, e provengono dai Colli Euganei. Suggestivi i solchi lasciati sul selciato dal passaggio dei carri.

 

La Miglior Tariffa disponibile

Sul nostro sito web ufficiale vi garantiamo sempre la migliore tariffa disponibile e proposte esclusive per vivere un soggiorno indimenticabile.

Pagamenti Sicuri al 100%

Per la conferma della prenotazione con carta di credito questo sito utilizza un server sicuro, secondo lo standard mondiale di cifratura Secure Socket Layers (SSL).

Assistenza Costante

Il nostro staff è sempre a vostra disposizione per seguirvi durante le fasi di prenotazione ed offrirvi la soluzione migliore per il vostro soggiorno. Contattateci al numero telefonico +39 051 225445 oppure via mail a info.ghmajestic@duetorrihotels.com