Il Majestic, base di partenza per scoprire Bologna | Grand Hotel Majestic Già Baglioni - Hotel 5 stelle Lusso
X

BEST RATE GUARANTEED

Arrivo
Notti
Camere Adulti
Bambini età
1-12  
 
Codice Promo

Il Majestic, base di partenza per scoprire Bologna

Il Majestic, base di partenza per scoprire Bologna

Esperienze

Ven, 07/05/2021 - 10:00

Veduta su Bologna

Tra il Grand Hotel Majestic “già Baglioni” e Bologna c’è molto più di un legame consolidato nei secoli: l’hotel partecipa alla vita culturale della città ed è una base di partenza ideale per un’esplorazione a piedi. Oggi usciamo dal palazzo e ci immergiamo alla scoperta dei tanti tesori bolognesi. 

Intorno a piazza Maggiore, il cuore antico e gourmet di Bologna

Partiamo dal cuore della città, piazza Maggiore, il grande salotto cittadino. Qui ci basta fare un giro su noi stessi per ammirare un’impressionante successione di palazzi e monumenti. In primis osserviamo la Basilica di San Petronio, con la sua celebre facciata non completata. Iniziata nel 1390 e tuttora non terminata, è il più tardo monumento gotico in Italia e in Europa, e custodisce autentici capolavori. Oltre alla “scuola bolognese”, possiamo ammirare la Cappella Bolognini di Giovanni da Modena.  A cingere la piazza troviamo anche Palazzo d’Accursio, il Palazzo del Podestà. Ecco Palazzo Re Enzo, dove venne imprigionato Re Enzo di Sardegna (figlio di Federico II di Svevia): di fronte c’è Piazza del Nettuno, con la fontana del Giambologna. Raggiungiamo le due torri, la Garisenda e la torre degli Asinelli, simbolo della città, e proseguiamo verso la scenografica piazza Santo Stefano e il complesso di Santo Stefano, detto delle “sette chiese”, composto dall’unione di più edifici di epoche diverse. In pochi minuti ritorniamo in piazza Maggiore: a sinistra di San Petronio c’è il Palazzo dei Banchi, storica sede dei cambiavalute con il portico del Pavaglione. Da qui si accede a un’altra tappa che non possiamo perdere: il Quadrilatero. È la parte più antica del centro, un dedalo di strade strette con nomi che evocano i mestieri: Pescherie, Calzolerie, Caprarie, Orefici, Clavature. Camminiamo tra banchi con esposte prelibatezze di ogni tipo, costeggiamo botteghe alimentari e artigiane, mentre il confine tra cucina gourmet e street food non è mai stato così labile. Una tappa imprescindibile, in via Clavature, è il Santuario di Santa Maria della Vita con il Compianto di Niccolò dell’Arca, un gruppo scultoreo di sette figure in terracotta, dalla forte intensità drammatica. Realizzato nella seconda metà del Quattrocento, è una messa in scena a grandezza naturale del rito della lamentazione funebre, secondo uno stile di antica memoria francese.  
 
Per avvicinarsi ancora di più a questo mondo possiamo prenotare un tour dedicato ai cinque sensi: a fare da guida c’è l’Executive Chef Cristian Mometti, pronto ad accompagnare gli ospiti negli antichi mercati medievali del centro. Dopo la mattinata di food shopping, rientrati in hotel, si indossa il grembiule e sempre insieme allo chef si impara a creare ricette a partire dagli ingredienti freschi appena acquistati. Nasce infine un menù ad hoc, da gustare insieme ai vini selezionati dal maître sommelier. 

Sacro e profano: la Cattedrale e Palazzo Fava

Torniamo indietro, prendendo via Rizzoli e poi via Indipendenza. Ecco, proprio di fronte all’hotel, la cattedrale di San Pietro: una vicinanza storicamente motivata dal fatto che in origine lo stesso palazzo che ospita il Majestic era un seminario, per volere del cardinale che sarebbe diventato Papa Benedetto XIV.  Ammiriamo la facciata con le statue di San Pietro e San Paolo e il portale ornato da una pregevole “Pietà”. Il primo nucleo non è chiaramente databile – si parla perfino del V secolo – e l’aspetto attuale risale prevalentemente al Settecento. Con i suoi 70 metri, il campanile è la seconda torre per altezza della città, e accoglie la “nonna”, una campana cinquecentesca di 33 quintali, insieme ad altre tre campane minori: per suonarle insieme occorrono ben 23 persone. All’interno la cattedrale ospita dipinti di artisti come Prospero Fontana, Ludovico Carracci e Donato Creti. Oltrepassiamo l’ingresso dell’hotel, e svoltiamo a sinistra, in via Manzoni, per un altro gioiello cittadino, Palazzo Fava. L’edificio ha preso forma nel Rinascimento, e nel XVI secolo è appartenuto alla famiglia Fava, che ha commissionato ai giovanissimi Carracci la decorazione del piano nobile. I loro affreschi oggi sono suddivisi tra i due palazzi, con il Camerino d’Europa all’interno del Majestic e i cicli delle Storie di Giasone e Medea e delle Storie di Enea all’interno di Palazzo Fava. Palazzo Fava ora è una sede espositiva importante. Adiacente a Palazzo Fava, c’è Palazzo Ghisilardi-Fava, sede del Museo Civico Medievale, che conserva ricche collezioni e altre tracce del passaggio dei Carracci.
 
L’ultima tappa ci attende in hotel: l’edificio custodisce altri tesori, infatti non è un caso che il Grand Hotel Majestic “già Baglioni” viene chiamato anche Albergo-Museo. Passiamo direttamente dall’ingresso che si affaccia su via Manzoni per entrare al ristorante I Carracci e concludere la giornata di fronte a un menù tipicamente bolognese, abbinato ad ottime etichette. In sala, alzando lo sguardo, ammiriamo altri affreschi cinquecenteschi: è come se proseguissimo il nostro viaggio nella storia e nella cultura bolognese. Rimanendo all’interno del palazzo possiamo infatti scoprire altre sorprese, come un tratto di strada romana del 187 a.C,, la Flaminia Militare, perfettamente conservato. Non c’è conclusione migliore per questo piccolo viaggio quasi a km 0.

 

La Miglior Tariffa disponibile

Sul nostro sito web ufficiale vi garantiamo sempre la migliore tariffa disponibile e proposte esclusive per vivere un soggiorno indimenticabile.

Pagamenti Sicuri al 100%

Per la conferma della prenotazione con carta di credito questo sito utilizza un server sicuro, secondo lo standard mondiale di cifratura Secure Socket Layers (SSL).

Assistenza Costante

Il nostro staff è sempre a vostra disposizione per seguirvi durante le fasi di prenotazione ed offrirvi la soluzione migliore per il vostro soggiorno. Contattateci al numero telefonico +39 051 225445 oppure via mail a info.ghmajestic@duetorrihotels.com