Rimani aggiornato

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.
PRENOTA ORA
Arrivo Notti Camere Adulti
Bambini età
1-12  
Codice Promo
 
 

 
Il Cinema Ritrovato
Bologna, dal 24 giugno al 2 luglio 2017
 
Il Cinema Ritrovato sarà anche per il 20147 una macchina del tempo che ci farà esplorare i tre secoli del cinema, dalla fine dell’Ottocento all’inizio del Duemila; e una macchina dello spazio che ci condurrà in molteplici viaggi attraverso il cinema europeo, statunitense, africano, asiatico, latinoamericano.
 

Un’occasione unica per scoprire opere che non abbiamo mai visto e riscoprire quelle che abbiamo sempre amato, presentate nelle copie migliori, nei nuovi restauri, nelle condizioni di proiezione ideali. Ogni edizione è un’esperienza irripetibile, dove si mescolano ingredienti preziosi e unici. La scoperta di una città bellissima, che per una lunga settimana si offre al cinema e a chi ama il cinema; il lavoro di tanti studiosi straordinari; una selezione di quattrocento film, ciascuno notevole per bellezza, significato, rarità; ospiti e testimoni di prima grandezza; un pubblico appassionato e competente che converge su Bologna da tutto il mondo.
 
È un vero museo del cinema aperto per soli otto giorni all’anno. Anzi, ecco la prima novità, quest’anno per nove. Il festival si conclude ufficialmente, come di consueto, con la proiezione serale in Piazza Maggiore, sabato 1 luglio; ma l’intera domenica 2 sarà dedicata alle repliche, per i tanti spettatori che, come ogni anno, durante la settimana non saranno riusciti a vedere tutto quello che avrebbero voluto…
 
Il programma del Cinema Ritrovato 2016 sono disponibili online sul sito Cineteca
 
UNA DOMENICA A BOLOGNA
Gli affezionati spettatori del Cinema Ritrovato conoscono già Menschen am Sonntag (1930), ma questo titolo celebre non è che la punta dell’iceberg. Tutti i film di questa rassegna si svolgono di domenica, tradizionale giorno di riposo nel quale tutto può accadere. Il programma comprende il primo film parlato di Gustav Machatý, Ze soboty na neděli (From Saturday to Sunday, 1931), capolavoro sperimentale del primo sonoro; It Always Rains on Sunday (1947), cupo thriller postbellico britannico di Robert Hamer; e Domenica d’agosto (1950) di Luciano Emmer, incantevole documento dell’Italia del dopoguerra, nel quale si intrecciano cinque storie di personaggi che lasciano Roma per una gita di un giorno al mare. Tra le altre gemme proposte, Les Dimanches de Ville d’Avray (1962) di Serge Bourguinon, Zabitá neděle (Squandered Sunday, 1969) di Drahomíra Vihanová, e una spolverata di cortometraggi tra i quali spicca Gai dimanche (1935) di Jacques Tati. L’intera rassegna verrà proiettata… quando, se non di domenica?
Programma a cura di Neil McGlone e Alexander Payne
 
 
NOIR A TEHERAN: I THRILLER DI SAMUEL KHACHIKIAN
Detective privati, femmes fatales, notti piovose in una giungla di cemento, uomini disperati stretti nei loro trench… sembra un film noir, e infatti lo è, ma ambientato in un tempo e un luogo davvero inaspettati: la Teheran degli anni Cinquanta! Quest’anno Il Cinema Ritrovato sposta la sua attenzione dalla nouvelle vague iraniana degli anni Sessanta al periodo d’oro del cinema di genere, riportando alla luce quattro film diretti da una delle figure più popolari e influenti della cinematografia iraniana, Samuel Khachikian. I film, mai proiettati fuori dell’Iran, mostrano il regista alle prese con i territori a lui più congeniali del poliziesco, del thriller e del noir: storie che documentano l’imminente modernizzazione del paese e al contempo, attraverso il mito del cinema, vi contribuiscono. Dallo stile asciutto ed elegante di questi film emerge un aspetto del cinema iraniano ancora tutto da scoprire.
Programma a cura di Ehsan Khoshbakht e Behdad Amini, in collaborazione con il National Film Archive of Iran
 
 
AUGUSTO GENINA: UN ITALIANO IN EUROPA
Augusto Genina (1892-1957) è uno dei registi più cosmopoliti del cinema italiano. Nel cinema dai primi anni Dieci, attivo tra Francia e Germania, autore di maliziosi ritratti femminili e di un film fondamentale nel passaggio dal muto a sonoro (Prix de beauté, con Louise Brooks), negli anni Trenta gira film di guerra fascisti che portano il gusto dell’esotico all’astrazione (Lo squadrone bianco). Nel dopoguerra, mostra la sua doppia anima: da un lato, sperimenta varianti cattoliche del neorealismo (Cielo sulla palude, amatissimo da Bazin) e del mélo (Maddalena), dall’altro, recupera le radici di libertino della belle époque (Frou Frou). Un regista europeo dai mille volti e dalle mille stagioni.
Programma a cura di Emiliano Morreale
 
 
WILLIAM K. HOWARD: ALLA RISCOPERTA DI UN MAESTRO DELLO STILE
La carriera di William K. Howard fu interrotta da problemi con l’alcol e la giustizia, e di lui oggi ci si ricorda appena. Ma il leggendario direttore della fotografia James Wong Howe disse che Howard era “il regista più creativo” con cui avesse mai lavorato, e il giudizio è confermato dai film febbrilmente innovativi e tecnicamente all’avanguardia che Howard firmò tra la fine degli anni Venti e l’inizio dei Trenta per la Fox Film Corporation. Il pezzo forte di questa mini-retrospettiva è il capolavoro sonoro Transatlantic (1931), una rarità che nel recente restauro del Museum of Modern Art svela in tutta la sua forza l’innovativo lavoro di Howard e Howe sulla profondità di campo. Tra gli altri titoli, The Trial of Vivienne Ware (1932) è un dramma giudiziario dal ritmo vertiginoso, il cui impiego inventivo del flashback anticipa la complessità strutturale di The Power and the Glory (1933), epica narrazione della vita di un magnate delle ferrovie (Spencer Tracy) che eserciterà un’influenza indiscutibile su Citizen Kane.
Programma a cura di Dave Kehr, in collaborazione con The Museum of Modern Art, New York
 
 
COLETTE E IL CINEMA
Figura monumentale della letteratura francese, Colette non fu solo scrittrice, mima e attrice ma intrattenne un rapporto intenso e vario con la settima arte. Le sue recensioni di Mater dolorosa di Abel Gance e di Itto di Marie Epstein e Jean Benoît-Lévy rivelano una formidabile sensibilità da regista. Colette ammirò Mae West in She Done Him Wrong, adattò Lac aux dames per Marc Allégret, scrisse i sottotitoli di Mädchen in Uniform, la sceneggiatura di Divine per Max Ophüls e i dialoghi per la prima versione cinematografica di Gigi, di Jacqueline Audry. La rassegna ci guida alla scoperta di un cinema francese scritto, diretto o prodotto da donne come Simone Berriau, Solange Térac, Yannick Bellon e Musidora, grande amica di Colette.
Programma a cura di Mariann Lewinsky e Emilie Cauquy
 
 
IL FILM STORICO NEL GIAPPONE DEGLI ANNI BUI
Sul finire degli anni Trenta del Novecento, in pieno periodo militarista, fu nel film storico – o jidai-geki – che i registi progressisti giapponesi si rifugiarono per commentare criticamente i problemi del loro tempo. Il Narutaki-gumi, gruppo informale di cineasti impegnati nella modernizzazione del cinema giapponese, creò un nuovo tipo di jidai-geki che preferiva il realismo alla stilizzazione e il pessimismo ironico all’ottimismo eroico. La nostra rassegna si concentra soprattutto sui film realizzati alla Toho da membri del Narutaki-gumi e interpretati dagli attori della troupe teatrale progressista Zenshin-za. Grazie all’impiego di tecniche innovative quali la recitazione naturalistica e il linguaggio moderno in contesti storici, questi film introdussero una visione sovversiva nelle tematiche classiche del jidai-geki. Figurano nella rassegna sia il capolavoro canonico Ninjo kamifusen (Humanity and Paper Balloons, 1937) di Sadao Yamanaka, sia classici meno noti come Abe ichizoku (The Abe Clan, 1938) di Hisatora Kumagai, raramente (se non mai) proiettati in Occidente. A questi film si affianca il capolavoro di Tamizo Ishida, Hana chirinu (Fallen Blossoms, 1938), che offre un singolare sguardo femminile sulla turbolenta storia giapponese.
Programma a cura di Alexander Jacoby e Johan Nordström, in collaborazione con il National Film Center di Tokyo
 
 
CENTO ANNI FA: 50 FILM DEL 1917
La sezione “Cento anni fa” è dedicata a uno degli anni più orribili della storia mondiale. La guerra in corso e le rivoluzioni in Russia ridussero la quantità di film prodotti, ma non la loro qualità. Tra una sessantina di titoli che comprendono film di finzione, documentari, frammenti e film di animazione scoprirete capolavori come Ne nado krovi di Jakov Protazanov con Ivan Mosjoukine, straordinarie attrici quali Maria Orska, Pola Negri e Pauline Starke e divi amatissimi come Gunnar Tolnæs. Siete invitati a seguire i programmi dedicati al gender bender nell’esercito francese, al tema Bellezza e Scenografia nel cinema italiano e alle ricerche visive espressioniste ante litteram.
Programma a cura di Karl Wratschko e Mariann Lewinsky
 
 
UNIVERSAL PICTURES: GLI ANNI DI LAEMMLE JUNIOR (SECONDA PARTE)
Dopo la significativa rassegna dell’anno scorso sulla Universal Picture, ecco un’altra selezione di film prodotti durante la gestione di Carl Laemmle Junior e recentemente riscoperti e restaurati. Tra i nuovi restauri figurano il caustico poliziesco di Tod Browning Outside the Law (1930), interpretato da Edward G. Robinson (prima di Little Caesar), e Sensation Seekers, fiammeggiante melodramma scritto e diretto dalla più importante regista del cinema muto, Lois Weber. Dalla Library of Congress proviene la versione originale, per molto tempo inaccessibile, di The Road Back di James Whale, seguito di All Quiet on the Western Front. Saranno inoltre proposte, in copie 35mm stampate di fresco dai negativi camera originali, cinque autentiche rarità, tra cui Destination Unknown (1931) di Tay Garnett, stupefacente parabola di un ‘Cristo tra i contrabbandieri’, e Ladies Must Love (1934) di E.A. Dupont, storia turbolenta e cinica di tre ragazze golddiggers a Broadway.
Programma a cura di Dave Kehr, in collaborazione con The Museum of Modern Art, New York e Universal Pictures
 
 

Eventi

Il Cinema ritrovato
  Il Cinema Ritrovato Bologna, dal 24 giugno al 2 luglio 2017   Il Cinema Ritrovato sar...
Ayrton Senna: l'ultima notte
  Ayton Senna. L'ultima notte Foto di Ercole Colombo La leggenda. Le monoposto   Museo...
Brunch della Domenica
  Brunch della Domenica - 28 maggio 2017   Esclusivo appuntamento della...
Biografilm Festival 2017
  Biografilm Festival A Bologna dal 9 al 19 giugno 2017     Torna a Bologna Biografilm...
Nosterchef - La Buona cucina in 101 ristoranti
Serate d’autore con gusto a 5 stelle presentazione del libro   Nosterchef La Buona cucina in 101...
Bologna Loves Wine
Giovedì 8 giugno 2017 Il grande evento che inaugura la stagione estiva del Grand Hotel Majestic "già...
Bologna Fotografata
  BOLOGNA FOTOGRAFATA Sottopasso di Piazza Re Enzo 6 giugno-30 settembre 2017   Biglietto interno 6...
Costruire il Novecento
  COSTRUIRE IL NOVECENTO Capolavori della Collezione Giovanardi Quando la pittura europea parlava italiano...
Eventi iniziative culturali città Bologna 2017
Eventi 2017 a Bologna
Eventi, mostre, cinema e tanti altri suggerimenti culturali per scoprire Bologna ogni giorno della settimana...
Valigia Diplomatica e cocktail Internations
  Giovedì 22 giugno 2017 Presentazione “Valigia Diplomatica” di Antonio Morabito  e...

Proposte Esclusive

Ferrari Test Drive
  Soggiornare nella storica Bologna con la voglia di regalarsi due giorni di lusso e raffinatezza presso il Grand...
Gelato Masterclass con Carpigiani
Gelato Masterclass con Carpigiani
Prepara il tuo gelato nel laboratorio dei Maestri di Carpigiani Gelato University. Conosci la differenza tra un gelato e...
offerta hotel bologna Esperienza Gastronomica
Esperienza gastronomia & arte
Speciale degustazione al Grand Hotel Majestic “già Baglioni” per scoprire la vera e tipica cucina...
Lamborghini: visita la Fabbrica e il museo
Lamborghini
Un'esperienza unica: un autista a disposizione per 6 ore per visitare il prestigioso Museo e la Fabbrica Lamborghini...
Regalati l'emozione di guidare una Ferrari 430 - Formula Grand Prix
Formula Grand Prix in Ferrari
Regalati l’emozione di guidare una Ferrari 430 Challenge supportato da un tutor. Sfida i tuoi amici e battiti per...
Terra di Motori, arte e gastronomia Bologna Offerta hotel
Terra di Motori, arte e gastronomia
Vi proponiamo un' indimenticabile esperienza di Gusto e Motori a Bologna con un pacchetto che offre la possibilit...
Bologna Città del Gusto al Grand Hotel Majestic - offerta degustazione
Città del Gusto
L’Università della cucina, città generosa e cordiale: Bologna è questo per la cultura...
Motori e gusto - Amazing Italy food tour Bologna offerta hotel
Motori e gusto
Il Grand Hotel Majestic “già Baglioni” propone  un' indimenticabile esperienza di soggiorno,...
Cultura e Gourmet a Bologna Hotel offerta
Cultura e Gourmet
Il Grand Hotel Majestic “già Baglioni” propone un connubio d'eccezione: un soggiorno dove cultura e...
Esperienza Gourmet
Il mito di Bologna……Città del Gusto! Un’irresistibile e intensa esperienza di gusto, un’...

Focus ON

A day in Bologna
Commissioned by Bologna Welcome  Produced by Mission Media - Video by Wildlab Multimedia 
Un Hotel "Virtuoso"
    Un Hotel "Virtuoso" Il Grand Hotel Majestic è entrato a far parte del circuito...
Nuovi lussuosi servizi
Uno speciale accordo stretto con Fastweb garantisce ai clienti il top di gamma della connessione veloce ad internet,...
Flaminia militare: tratto di strada romana a Bologna Grand Hotel Majestic
Strada romana a Bologna
    La Flaminia Militare del 187 a.C. Alla scoperta della strada romana tra Bologna, Fiesole e Arezzo...
Luxury Adventure al Majestic
Angela Pavese, Imperfecti.com Barbara Mancini, ufficio stampa Cinzia Paolini, stylist Pier Giovanni Sbriglia, regia...
Ducati dal Museo alla Fabbrica
    Ducati dal Museo alla Fabbrica   Amanti della Ducati, all’appello! Questo tour...
Tripadvisor Hall of Fame Grand Hotel Majestic
Tripadvisor Hall of Fame
  Congratulazioni a Grand Hotel Majestic Gia Baglioni!   VINCITORE DEL CERTIFICATO DI ECCELLENZA PER 5...
Duetorrihotels vince The World Luxury Awards 2015
Duetorrihotels vince The World Luxury Awards 2015
Estrema attenzione alle necessità e ai desideri di ogni cliente e una spiccata vocazione internazionale. Questi i...
Associazione Locali Storici
    Il Grand Hotel Majestic è entrato nei Locali storici d'Italia   Tre...
Arthur Von wiesenberger
  Il video realizzato da Arthur Von wiesenberger in occasione della sua recente visita a Bologna e al Grand Hotel...