Stay up to date

CAPTCHA
This question is for testing whether you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.
BOOK NOW
Arrival Nights Rooms Adults
Children
1-12  
Special code
 
 

Quando la civiltà romana, sfibrata e logorata dal passare del tempo, cedette alle novità che avanzavano e la trasformavano, cioè quando le frontiere d’Italia non bastarono a contenere le invasioni e occupazioni di popoli barbarici e questi cominciarono a far parte del panorama umano e sociale della penisola, le città cercarono di difendere, in piccole isole cerchiate di mura, quanto era stato costruito in secoli di civiltà. La zona pur centrale che costeggiava il cardine massimo di via Indipendenza diventò bruscamente una periferia contigua alle mura: dobbiamo immaginare che lungo via Manzoni e via del Monte correva un muro alto quasi 4 metri di blocchi quadrangolari di selenite, impostandosi dove possibile sulle strade romane, che con la loro salda struttura formavano una base inimitabile. Solo la porta di San Pietro, lungo via Indipendenza, permetteva l’entrata e l’uscita verso nord e la pianura.

Il territorio fuori da questa imponente barriera fu lasciato alle incursioni e al saccheggio nemico e diventò ben presto «la città antica distrutta», la porzione di città romana ancora riconoscibile come tale, ma ormai ridotta a ruderi.

Non sappiamo quando esattamente venne innalzata la cerchia, spogliando i grandi edifici sacri o civili costruiti dai Romani dei comodi blocchi già tagliati e lavorati, ma certo molto presto, quando ancora le strade, come quella ritrovata sotto l’Hotel Baglioni, nello stesso senso di via Manzoni, erano ancora in buono stato, quando si preferì ritirarsi in uno spazio più ristretto e - come si dice - salvare il salvabile, forse nei primi secoli dell’era cristiana. Infatti la muraglia comprendeva al suo interno la cattedrale; e del resto la porta cittadina verso nord prese il nome proprio dal santo a cui la cattedrale era ed è intitolata, san Pietro, il primo protettore di Bologna.

Così piano piano ai grandi ed eleganti edifici pubblici si sostituirono le case private, alle vaste aree aperte per le cerimonie sacre o per le contrattazioni si sostituirono orti e cortili, riadattando alle nuove esigenze di sopravvivenza quanto ci si trovava sottomano della grande civiltà scomparsa.

Il Cristianesimo del resto aveva fatto lo stesso: aveva sovrapposto ai templi pagani le sue chiese, alle feste dedicate alle espressioni della natura, gli equinozi, i solstizi, le feste in cui si ricordavano le tappe della vita di Cristo e di Sua Madre. Insomma, tutto cambiò, ma in quella parte di città una espressione del grande impero romano al suo finire rimase evidente a lungo, la rocca imperiale che occupava e rinforzava l’importante angolo nord-ovest attorno a via Porta di Castello. Anche della rocca non conosciamo la data di costruzione, ma possiamo farcene un’idea notando che due imponenti arcate in pietra ancora visibili in una sala del Museo Medievale, che sono l’ultimo resto della rocca, sono misurate ancora in piedi romani e non ancora in piedi medievali bolognesi, usando mattoni romani di reimpiego. Un indizio che chi costruì quelle strutture ragionava ancora come un muratore e tagliapietre romano e aveva a disposizione in quantità materiale romano; al di sopra di questi solidi arconi fu costruita la torre dei Conoscenti, questa ormai pienamente medievale, ma forse non molto posteriore alla distruzione della rocca imperiale nel 1115.
 

Events

Ayrton Senna: the man and the legend
  A special exhibition to commemorate the Brazilian driver’s 1993 test of a F1 car with a Lamborghini...
México, the pending exhibition
  México, the pending exhibition - Orozco, Rivera, Siqueiros    from October 19, 2017...
Italians in Paris
  René Paresce. Italians in Paris. Campigli, de Chirico, de Pisis, Savinio, Severini, Tozzi...
Duchamp, Magritte, Dalì
  Duchamp, Magritte, Dalì - The revolutionaries of the 20th century   from October 2017 to...
Sunday Brunch
  A rich buffet of sweet and salty to enter the Christmas climate and celebrate the New Year...
Eventi iniziative culturali città Bologna 20167
Events 2017 in Bologna
Next events and some ideas to discover Bologna in 2017!   SUNDAY BRUNCH Each Sunday...
New Year's Eve Dinner
Unique atmosphere of tradition and elegance for the most special events of the year, Christmas and New Year in the...

Exclusive Proposals

Bologna City of Food: italian food and emilian tradition
City of Food
The University of the cuisine, generous and friendly city: Bologna is this for the Italian and international gastronomic...
A charming Christmas in Bologna with an Art gift
Experience the charming and cultural atmosphere in Bologna during the winter when Christmas time is coming.   A...
Gourmet & Art Experience Bologna Italy food offer
Gourmet & Art Experience
Special tasting menu at the Grand Hotel Majestic già Baglioni. Discovering the typical Bolognese Cuisine and gourmet...
Motori e gusto - Amazing Italy food tour Bologna offer hotel
Motors and flavours
Have an unforgettable stay at the Grand Hotel Majestic “già Baglioni”. Combined with and exciting Gourmet...
Formula Grand Prix in Ferrari 430 Modena Italy
Formula Grand Prix in Ferrari
Driving a Ferrari 430 Challenge on Formula ONE, supported by an expert driver,  competing and challenging...
Culture Gourmet Bologna Hotel offer Italy
Gourmet and Culture
Have an unforgettable stay at the Grand Hotel Majestic “già Baglioni”. Combined with and exciting Gourmet...
Gourmet Experience
The myth of Bologna.. city of taste!   A short break package giving an irresistible combination of city escape...
Ferrari Experience “Factory, Gallery & Super Car” Maranello Italy
Ferrari "Gallery & Super Car"
Leaving for Maranello with an expert driver, driving your daily Ferrari California, living Ferrari’s legend through...
Masterclass Carpigiani
Gelatology with Carpigiani
Choose the experience that entices you the most and take a dive into the world of artisan gelato. Let yourself be...
Offert Grand Hotel Majestic: Lamborghini: visit the factory and museum
Lamborghini
Six hours chauffeured trip to visit the Lamborghini’s Museum and at the private Lamborghini Factory

Focus ON

Light Lunch at Cafe' Marinetti
  The Menu includes: Basmati rice, sautéed broccoli, grilled chicken breast, extra virgin olive oil...
Award Winner 2017 Condé Nast Johansens
CONDÉ NAST JOHANSENS ANNOUNCES WINNERS OF THE 35TH ANNUAL EUROPE & MEDITERRANEAN AWARDS FOR EXCELLENCE...
City of Motors: Lamborghini and Ducati
  City of Motors: Lamborghini and Ducati   Live one of the most amazing experiences that you can try in...
Condé Nast Traveler Readers' Choice Award
The Grand Hotel Majestic "già Baglioni" is a winners of the most voted "Leading Hotels" by...
Duetorrihotels vince The World Luxury Awards 2017
The group, one of the leaders of hôtellerie and Made in Italy, has won two international awards at European and...
"Where Curiosity Leads" magazine
Where Curiosity Leads   The Grand Hotel Majestic già Baglioni, has been included in the second volume of Where...
Condé Nast Johansens 2018
CONDÉ NAST JOHANSENS AWARDS 2018   The Staff of the Grand Hotel Majestic “già Baglioni...
New Luxury Services
Thanks to the partnership with Fastweb, the Hotel got a faster internet connection speed: the fibre optic with FTTH (...
Ducati dal Museo alla Fabbrica
  Ducati Museum and Factory   Ducati lovers, we want you! If you don’t miss a competition on...
Interview with Claudio Sordi for the program"Italian Recipes"
Interview on Channel 4 with the Executive Chef of the Grand Hotel Majestic "già Baglioni" The Hotel...